Il libro della settimana

Ed ecco il libro della settimana: Racconti di Edgar Allan Poe!

Racconti (o Racconti dell’incubo e del terrore, a seconda delle edizioni), è una raccolta datata 1845 che contiene quasi tutti i racconti più gotici dell’autore. Edgar Allan Poe aveva già pubblicato altre due raccolte, ma questa è in assoluto la più completa.

L’opera è divisa in tre parti: misteroincubo/fantasiaterrore.
I racconti del mistero sono opere thriller/horror, in cui i personaggi hanno a che fare con delitti misteriosi avvenuti per cause sovrannaturali, come nel racconto I delitti della Rue Morgue.

Nella parte dell’incubo troviamo racconti gotici che hanno per protagonisti diavoli, spiriti e mostri. Ogni racconto e ogni personaggio viene descritto in maniera grottesca; i protagonisti hanno istinti omicidi ed eccessi di ira, descritti da Poe tra il buffo e il crudele. Le storie sono ambientate nel Medioevo o nell’estremo Oriente, e raccontano di riti satanici e pratiche magiche.

La terza parte, quella del terrore, comprende racconti ambientati in Europa in epoca contemporanea allo scrittore. Queste storie superano abbondantemente il confine del thriller e pescano a piene mani nel genere gotico/horror, grazie ad espedienti tipici del genere come la possessione e la presenza di spiriti di defunti. Gli scenari sono fantastici e ambientati spesso nel subconscio umano: il protagonista infatti è in simbiosi con i morti e i fantasmi, e dialoga apertamente con demoni e spiriti.

Lo stile di Poe è inconfondibile: è asciutto, semplice, è tipico della cultura ottocentesca; utilizza con sapienza la filosofia di altre culture e usa questo questo espediente per aiutare il lettore a calarsi meglio negli scenari Orientali e fantastici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *